Comoedia capicollica

Comoedia capicollica

di Domenico Franco

Una commedia sullo stile aristofaneo, con personaggi buffi e grotteschi, con ritmi e battute serrate, in un improbabile italiano del '700. Tutto gira intorno all'ambiguo significato che ha la parola ratto: in italiano antico poteva significare rapito, rapido e topo.