La principessa di sangue

La principessa di sangue

di Jean Patrick Manchette

1950. Un rapimento degenera in sparatoria tra i sequestratori e l'unico sopravvissuto si allontana con una bambina tra le braccia. Sei anni dopo Ivory Pearl, famosa fotoreporter, si rifugia a Cuba, sulla Sierra Maestra, per un periodo sabbatico di distacco dalla società. Lì incontra un cacciatore, che vive isolato insieme a una strana ragazzina. L'uomo si comporta come una guardia del corpo. E custodisce un segreto che trascinerà Ivory in un vortice di tradimenti e violenza, fra trafficanti d'armi, spietati mercenari e servizi segreti di mezzo mondo. A quindici anni di distanza dalla morte del padre, Doug Headline - pseudonimo di Tristan Jean Manchette - riprende in mano l'ultimo, incompiuto romanzo del grande Jean-Patrick e, basandosi su appunti e frammenti, lo conduce fino alla degna conclusione. Ne risulta un'amara allegoria di come il potere manipoli la storia, una spietata riflessione sull'anima nera del Ventesimo secolo.